Semi Sotto La Neve

Semi.sotto.laneve

RSS logo
RECENSIONE SU IL MANIFESTO Presentazione dello scrittore giapponese Oda e recensione del volume "Ichigo Ichie", la prima traduzione in italiano dei suoi romanzi

L'ombra del fango atomico per un paese smemorato

Oda Makoto e la sinistra giapponese degli anni '60

Edito da DeriveApprodi è uscito in italia "Ogni incontro è irripetibile". ultimo romanzo del "beat" giapponese Oda Makoto, teorico dell'anti-militarismo e scrittore prolifico, con oltre 100 tra saggi e romanzi
Junko Terao (de "il manifesto")
Fonte: Alias - sulpemento settimanale de "IL MANIFESTO"

Per lettura del testo scaricare il pdf in fondo della pagina.

Riportiamo l'immagine dell'articolo pubblicato sul supplemento settimanale dell'manifesto del 14 marzo 2009 alla pagina 6.

Ringraziamo all'autrice e alla redazione del quotidiano per la gentile concessione. 

L'ombra del fango atomico per un paese smemorato

   - parte superiore della pagina

Il libro è uscito nel novembre scorso dalla casa editrice romana DeriveApprodi, per traduzione dal giapponese di Manuela Suriano.   (pp. 366, 17 euro, ISBN 978-88-89969-52-6) 

la parte inferiore della pagina

Errata corrige

Le didascalie delle foto sono state corrette in seguito come le seguenti: 

La foto in alto, manifestazione all'ambasciata Usa di Tokyo nel 1972, è di Yuichi Yoshikawa;

Il ritratto centrale del 1962, ' di Masako Saito;

Oda con un microfono che invita i militari Usa a disertare la guerra del Vietnam, è del 1968 e viene dall'archivio storico del Beheiren.

Note:

info sul sito della casa editrice:
http://www.deriveapprodi.org/estesa.php?id=344

Allegati

  • Junko Terao - Fonte: il manifesto - Alias del 14 marzo 2009
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).