Semi Sotto La Neve

Semi.sotto.laneve

RSS logo
NO all'energia nucleare, un'iniziativa partita dal Giappone

PETIZIONE INTERNAZIONALE promossa dai cittadini giapponesi: DICIAMO ADDIO al NUCLEARE a FAVORE di una SOCIETA' SOSTENIBILE e PACIFICA - AZIONI di 10 MILIONI di CITTADINI

Il Centro di documentazione, promotore di una petizione per chiedere al governo giapponese di uscire dalla dipendenza dal nucleare, invita ora i cittadini, ITALIANI e NON, a sostenere quest'iniziativa.
19 agosto 2011

loto tradotto in italiano di Sayonara genpatsu

Tra i promotori ci sono i nomi noti anche in Italia quali il musicista Ryuichi Sakamoto e lo scrittore premio Nobel Kenzaburo Oe. 

Puo' partecipare chiunque, anche un bambino.

Le firme raccolte all'estero verranno consegnate al Primo ministro. Il modulo in italiano (in pdf. in fondo della pagina) e' scaricabile dal link:

http://sayonara-nukes.heteml.jp/nn/wp-content/uploads/2011/06/0620sayonara_genpatu_IT.pdf

Le scandenze sono:

per 1a raccolta: 10 settembre 2011

per 2a raccolta: 20 dicembre 2011

per 3a e ultima raccolta: 28 febbraio 2012

Per i dettagli leggere le indicazioni sul modulo.

Per info. in italiano contattare: info@semisottolaneve.org

Documentario fotografico di Fukushima by Pierpaolo Mittica

ll medico fotografo italiano presenta il suo ultimo lavoro, frutto di un viaggio drammatico nelle zone evacuate vicino al centrale nucleare di Fukushima:

 http://www.pierpaolomittica.com/home/italiano/fukushima-no-go-zone/

 

*****************

Il testo della petizione:

  

Petizione per la Denuclearizzazione e
per una Società basata sulle Energie Naturali

Obiettivo


A causa delle ripetute esplosioni e del meltdown alla centrale nucleare Fukushima Daiichi della Tokyo Electric Power Company, l'acqua, l'aria e la terra hanno subito una grave contaminazione, ed è previsto che un grande numero di persone saranno esposti alle radiazioni in futuro.

Mentre rimangono ancora da risolvere i problemi affrontati dai sopravvissuti ai bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, adesso siamo diventati anche vittime dell'energia nucleare.

In più, abbiamo contribuito a perpetrare il danno.

Temiamo che la situazione attuale possa causare un danno incommensurabile ai bambini, compresi quelli che non sono ancora nati.

Gli esseri umani non possono coesistere con la potenza nucleare.

Padri, madri, fratelli e sorelle non sanno come nutrire i loro bambini ne' dove trovare riparo.

Non ci sono risposte.

Per il bene delle generazioni future, aspiriamo intensamente ad una "società sostenibile e pacifica", dove poter trovare il modo di coesistere con tutti gli esseri viventi della Terra mettendo in discussione i nostri attuali stili di vita, che stanno danneggiando la natura, sprecando e sfruttandone l' energia.

Come primo passo, chiediamo con forza ai leader politici di introdurre un cambiamento dinamico nelle politiche di utilizzo dell'energia nucleare, finalizzato alla sua eliminazione.

Con questo obiettivo facciamo le seguenti richieste:

Richieste:

1. Chiediamo la cancellazione dei piani di costruzione per nuove centrali nucleari, e la terminazione programmata delle centrali esistenti, compresa la centrale di Hamaoka.

2. Chiediamo che il reattore "Monju" e gli impianti di ritrattamento che utilizzano plutonio, il più pericoloso materiale sulla terra, cessino di essere operativi e siano chiusi permanentemente.

3. Chiediamo un cambio di rotta immediato nelle politiche energetiche, orientato al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili.

 

Note:

http://sayonara-nukes.org/english/ (pagina inglese del sito organizzatore)

Allegati

  • traduzione a cura di di PeaceLink - Fonte: http://sayonara-nukes.heteml.jp/nn/wp-content/uploads/2011/06/0620sayonara_genpatu_IT.pdf
    testo della petizione tradotto in italiano

    Licenza: Pubblico Dominio

    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).
Licenza: Pubblico Dominio